I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.



Osando vinco - La Fanteria aeromobile italiana dalla costituzione ad oggi

Il 66° Reggimento costituisce una delle nicchie di eccellenza delle Forze Armate italiane, esprimendo non solo le qualità motivazionali e la preparazione tipiche delle truppe scelte, ma anche la esclusiva capacità di operare in stretta integrazione con i reparti elicotteristici dell'Esercito, appositamente inquadrati nella Brigata Aeromobile "Friuli". Moderna interpretazione della guerra di movimento, le unità aeromobili composte da elicotteri d'attacco e multiruolo e da fanteria aeromobile, operano secondo le modalità tipiche delle forze corazzate dello scorso secolo, concentrandosi per vibrare colpi decisivi o disperdendosi per supportare altre unità, con il grande vantaggio di un'elevata velocità operativa e di un'ineguagliata mobilità. Accanto al pioneristico sviluppo dell'aeromobilità, una capacità piuttosto rara nel panorama militare contemporaneo, il 66° Reggimento ha fornito un contributo importante alle operazioni di stabilizzazione e di supporto della pace, partecipando – ad iniziare con il primo spiegamento in Libano nel lontano 1983 – a tutte le missioni, ove erano presenti contingenti nazionali. Nonostante le numerose imprese, il 66° Reggimento è ancora poco conosciuto, tanto per l'anzianità relativamente limitata (scomparso dopo aver combattuto fino all'ultimo uomo in Africa Settentrionale nel 1943, fu ricostituito solo nel 1974), quanto per il carattere innovativo e altamente specialistico della specialità che rappresenta. Con questo volume, pertanto, intendiamo presentare la storia e le gesta di questa magnifica unità a un pubblico più vasto della cerchia dei cultori di "cose militari".

Brossura, 16,5 x 24 cm. pag. 204 illustrato con numerose foto a colori e b/n

Stampato nel 2017 da FreeMindEditing
documento-(149)

Prezzo:
Prezzo di vendita: 18,00 €
ordinazione.gif
Descrizione

Enrico De Gaetano

Il 66° Reggimento costituisce una delle nicchie di eccellenza delle Forze Armate italiane, esprimendo non solo le qualità motivazionali e la preparazione tipiche delle truppe scelte, ma anche la esclusiva capacità di operare in stretta integrazione con i reparti elicotteristici dell'Esercito, appositamente inquadrati nella Brigata Aeromobile "Friuli". Moderna interpretazione della guerra di movimento, le unità aeromobili composte da elicotteri d'attacco e multiruolo e da fanteria aeromobile, operano secondo le modalità tipiche delle forze corazzate dello scorso secolo, concentrandosi per vibrare colpi decisivi o disperdendosi per supportare altre unità, con il grande vantaggio di un'elevata velocità operativa e di un'ineguagliata mobilità. Accanto al pioneristico sviluppo dell'aeromobilità, una capacità piuttosto rara nel panorama militare contemporaneo, il 66° Reggimento ha fornito un contributo importante alle operazioni di stabilizzazione e di supporto della pace, partecipando – ad iniziare con il primo spiegamento in Libano nel lontano 1983 – a tutte le missioni, ove erano presenti contingenti nazionali. Nonostante le numerose imprese, il 66° Reggimento è ancora poco conosciuto, tanto per l'anzianità relativamente limitata (scomparso dopo aver combattuto fino all'ultimo uomo in Africa Settentrionale nel 1943, fu ricostituito solo nel 1974), quanto per il carattere innovativo e altamente specialistico della specialità che rappresenta. Con questo volume, pertanto, intendiamo presentare la storia e le gesta di questa magnifica unità a un pubblico più vasto della cerchia dei cultori di "cose militari".

Brossura, 16,5 x 24 cm. pag. 204 illustrato con numerose foto a colori e b/n

Stampato nel 2017 da FreeMindEditing

VATERLAND S.A.S di Alberto Manca & C. - sede legale: Solarussa ( OR ) via Azuni 21 CAP. 09077 - partita IVA 01152870950 - REA 134686
MOAI Studio Milano
Joomla template freaks