L'arte militare di Wei Liao-tzu

L'arte militare di Wei Liao-tzu è un trattato diviso in due parti, di cui la prima metà ha un carattere più filosofico e strategico, mentre la seconda si concentra soprattutto su questioni di organizzazione militare. Le incertezze, le contraddizioni e le lacune storiche avevano per questi motivi convinto gli studiosi, a partire dalla dinastia Sung (iniziata nel 960) in poi, a considerarlo un falso. Questa visione critica giunse a una svolta nel 1972: in quell'anno, la scoperta a Lin-i di una tomba risalente alla dinastia Han modificò ancora una volta lo stato delle ricerche, poiché dagli archeologi fu trovata anche una copia del testo che permise agli studiosi di procedere a ulteriori analisi filologiche. Gli studi sono proseguiti ininterrottamente negli anni, confrontando elementi stilistici, storici e di contenuto, ma finora non sono giunti a conclusioni definitive né sull'autore, né sul re di cui fu consigliere; alcuni sostengono fosse il re Wei, altri il re Ch'in. L'unico punto sul quale gli studiosi sono per ora d'accordo è che l'opera sia stata composta verso la fine del IV secolo a.C. e sia indubbiamente autentica.

Brossura, 14,2 x 21 cm. pag. 88

Stampato nel 2018 da Luni Editrice
militare2

Prezzo:
Prezzo di vendita: 15,00 €
48h.gif
Descrizione

Liao-tzu Wei

L'arte militare di Wei Liao-tzu è un trattato diviso in due parti, di cui la prima metà ha un carattere più filosofico e strategico, mentre la seconda si concentra soprattutto su questioni di organizzazione militare. Le incertezze, le contraddizioni e le lacune storiche avevano per questi motivi convinto gli studiosi, a partire dalla dinastia Sung (iniziata nel 960) in poi, a considerarlo un falso. Questa visione critica giunse a una svolta nel 1972: in quell'anno, la scoperta a Lin-i di una tomba risalente alla dinastia Han modificò ancora una volta lo stato delle ricerche, poiché dagli archeologi fu trovata anche una copia del testo che permise agli studiosi di procedere a ulteriori analisi filologiche. Gli studi sono proseguiti ininterrottamente negli anni, confrontando elementi stilistici, storici e di contenuto, ma finora non sono giunti a conclusioni definitive né sull'autore, né sul re di cui fu consigliere; alcuni sostengono fosse il re Wei, altri il re Ch'in. L'unico punto sul quale gli studiosi sono per ora d'accordo è che l'opera sia stata composta verso la fine del IV secolo a.C. e sia indubbiamente autentica.

Brossura, 14,2 x 21 cm. pag. 88

Stampato nel 2018 da Luni Editrice

VATERLAND S.A.S di Alberto Manca & C. - sede legale: Solarussa ( OR ) via Azuni 21 CAP. 09077 - partita IVA 01152870950 - REA 134686
MOAI Studio Milano
Joomla template freaks