Waffen -SS - Vivere pericolosamente

Il 25 luglio 1943, Otto Skorzeny è convocato al quartier generale di Hitler. Lo riceve di persona e gli comunica che intende affidargli il compito di liberare Benito Mussolini, l'uomo più importante per l'Italia e suo amico personale, gli dice anche che deve momentaneamente rinunciare a qualsiasi altra incombenza per dedicarsi a questa importante missione. Con questa premessa nasce l'impresa che portò alla liberazione del Duce, tenuto allora prigioniero sul Gran sasso. Questa è certamente l'impresa più avventurosa compiuta da Skorzeny nella sua vita, ma non è la sola. Fedele al motto "Vivere pericolosamente", questo compatriota di Adolf Hitler, è infatti nato a Vienna, si è trovato coinvolto in molte operazioni segrete che hanno caratterizzato la vita del III Reich. Il 6 maggio 1945, l'Ammiraglio Donitz, capo del governo del Terzo Reich, firma l'armistizio con gli alleati, non ricevendo più ordini, Skorzeny, con il suo gruppo, si consegna agli americani il 15 maggio, iniziando un calvario di detenzione che lom porterà a "visitare" molte prigioni alleate.

Brossura, 10 x 19 cm. pag. 600

Stampato nel 1976 da Il Borghese e Ciarrapico

Condizioni del libro: usato in ottime condizioni
fotografia (6)12

Prezzo:
Prezzo di vendita: 45,00 €
48h.gif
Descrizione

Otto Skorzeny

Il 25 luglio 1943, Otto Skorzeny è convocato al quartier generale di Hitler. Lo riceve di persona e gli comunica che intende affidargli il compito di liberare Benito Mussolini, l'uomo più importante per l'Italia e suo amico personale, gli dice anche che deve momentaneamente rinunciare a qualsiasi altra incombenza per dedicarsi a questa importante missione. Con questa premessa nasce l'impresa che portò alla liberazione del Duce, tenuto allora prigioniero sul Gran sasso. Questa è certamente l'impresa più avventurosa compiuta da Skorzeny nella sua vita, ma non è la sola. Fedele al motto "Vivere pericolosamente", questo compatriota di Adolf Hitler, è infatti nato a Vienna, si è trovato coinvolto in molte operazioni segrete che hanno caratterizzato la vita del III Reich. Il 6 maggio 1945, l'Ammiraglio Donitz, capo del governo del Terzo Reich, firma l'armistizio con gli alleati, non ricevendo più ordini, Skorzeny, con il suo gruppo, si consegna agli americani il 15 maggio, iniziando un calvario di detenzione che lom porterà a "visitare" molte prigioni alleate.

Brossura, 10 x 19 cm. pag. 600

Stampato nel 1976 da Il Borghese e Ciarrapico

Condizioni del libro: usato buone condizioni

 

VATERLAND S.A.S di Alberto Manca & C. - sede legale: Solarussa ( OR ) via Azuni 21 CAP. 09077 - partita IVA 01152870950 - REA 134686
MOAI Studio Milano
Joomla template freaks