Coloniale - La guerra Anglo-Boera - L'ultima grande avventura dell'Impero britannico: la conquista dell'Africa Australe

La guerra dichiarata dai boeri l'11 ottobre 1899, impartì agli inglesi, per usare un'espressione di Kipling, "una lezione a non finire". Difatti, mentre tutti si aspettavano che terminasse entro il natale sucessivo, il conflitto si rivelò la guerra più lunga (due anni e nove mesi), più costosa (oltre duecento milioni di sterline), più sanguinosa (almeno ventiduemila morti britannici, venticinquemila boeri e dodicimila africani) e più umiliante mai combattuta dalla Gran Bretagna fra il 1815 e il 1914. Questo formidabile libro, esaurito ormai da molti anni, rappresenta la prima storia completa e documentata che sia apparsa dal 1910 ad oggi. Il risultato è stato ottenuto attingendo a fonti di prima mano ed a materiale in larga parte mai pubblicato prima: ossia setacciando i documenti britannici custoditi presso il Public Record Office e quelli presenti negli archivi sudafricani. Un conflitto assai interessante dal punto di vista operativo (i boeri attarono una sorta di gtuerriglia ante litteram, che diede ottimi risultati sul campo) e da quello politico e socile, in particolare i britannici adottarono perla prima volta, la pratica deri campi di concentramento e di internamento, non solo per i militari ma anche per la popolazione civile. Di questi fatti gli inglesi non hanno mai fatto ammenda....

Rilegato,16 x 22,5 cm. pag. 733 illustrato con alcune cartine + 32 pagine fuori testo con foto b/n

Stampato nel 1982 da Rizzoli

Condizioni del libro: usato in perfette condizioni con sovracopertina. Pagine leggermente ingiallite.
2715495

Prezzo:
Prezzo di vendita: 90,00 €
48h.gif
Descrizione

Thomas Pakenham

La guerra dichiarata dai boeri l'11 ottobre 1899, impartì agli inglesi, per usare un'espressione di Kipling, "una lezione a non finire". Difatti, mentre tutti si aspettavano che terminasse entro il natale sucessivo, il conflitto si rivelò la guerra più lunga (due anni e nove mesi), più costosa (oltre duecento milioni di sterline), più sanguinosa (almeno ventiduemila morti britannici, venticinquemila boeri e dodicimila africani) e più umiliante mai combattuta dalla Gran Bretagna fra il 1815 e il 1914. Questo formidabile libro, esaurito ormai da molti anni, rappresenta la prima storia completa e documentata che sia apparsa dal 1910 ad oggi. Il risultato è stato ottenuto attingendo a fonti di prima mano ed a materiale in larga parte mai pubblicato prima: ossia setacciando i documenti britannici custoditi presso il Public Record Office e quelli presenti negli archivi sudafricani. Un conflitto assai interessante dal punto di vista operativo (i boeri attarono una sorta di gtuerriglia ante litteram, che diede ottimi risultati sul campo) e da quello politico e socile, in particolare i britannici adottarono perla prima volta, la pratica deri campi di concentramento e di internamento, non solo per i militari ma anche per la popolazione civile. Di questi fatti gli inglesi non hanno mai fatto ammenda....

Rilegato,16 x 22,5 cm. pag. 733 illustrato con alcune cartine + 32 pagine fuori testo con foto b/n

Stampato nel 1982 da Rizzoli

Condizioni del libro: usato in perfette condizioni con sovracopertina. Pagine leggermente ingiallite.

VATERLAND S.A.S di Alberto Manca & C. - sede legale: Solarussa ( OR ) via Azuni 21 CAP. 09077 - partita IVA 01152870950 - REA 134686
MOAI Studio Milano
Joomla template freaks