Valley of the Shadow - The Siege of Dien Bien Phu

Sforzandosi di riaffermare il controllo sulle loro colonie indocinesi dopo la Seconda Guerra Mondiale, i Francesi stabilirono un'enorme base nella valle di Dien Bien Phu. Ma quando le forze vietcong iniziarono a lanciare i loro attacchi verso la piazzaforte (che i comandi francesi pensavano imprendibile) verso la fine del 1953, i comandanti francesi colsero l'opportunità di attirare il loro elusivo nemico in una decisiva battaglia. Difendendo una serie di posizioni fortificate che dipendevano da una singola pista di atterraggio e, successivamente, da aerei che rischiavano di essere abbattuti ogni qualvolta si accingevano a rifornire gli assediato, le truppe francesi scoprirono rapidamente di aver sottovalutato il proprio nemico. In 56 giorni di combattimenti ravvicinati, le truppe irregolari del Generale Giap, al costo di enormi perdite, sviluppando nuove tattiche e compiendo incredibili imprese ingegneristiche, riuscirono infine a occupare completamente la piazzaforte francese. Lo scarso appoggio aereo, la non-neutralizzazione delle artiglierie vieth poste in cima alle colline, furono i fattori principali della debacle francese, che sacrificò in quel contesto il fior fiore delle unità paracadutiste e della legione Straniera.

Rilegato, 16 x 24 cm. pag. 368 con varie foto b/n e colori

Testo in lingua inglese

Stampato nel 2018 da Osprey
valley

Prezzo:
Prezzo di vendita: 34,00 €
ordinazione.gif
Descrizione

Kevin Boylan - Luc Olivier

Sforzandosi di riaffermare il controllo sulle loro colonie indocinesi dopo la Seconda Guerra Mondiale, i Francesi stabilirono un'enorme base nella valle di Dien Bien Phu. Ma quando le forze vietcong iniziarono a lanciare i loro attacchi verso la piazzaforte (che i comandi francesi pensavano imprendibile) verso la fine del 1953, i comandanti francesi colsero l'opportunità di attirare il loro elusivo nemico in una decisiva battaglia. Difendendo una serie di posizioni fortificate che dipendevano da una singola pista di atterraggio e, successivamente, da aerei che rischiavano di essere abbattuti ogni qualvolta si accingevano a rifornire gli assediato, le truppe francesi scoprirono rapidamente di aver sottovalutato il proprio nemico. In 56 giorni di combattimenti ravvicinati, le truppe irregolari del Generale Giap, al costo di enormi perdite, sviluppando nuove tattiche e compiendo incredibili imprese ingegneristiche, riuscirono infine a occupare completamente la piazzaforte francese. Lo scarso appoggio aereo, la non-neutralizzazione delle artiglierie vieth poste in cima alle colline, furono i fattori principali della debacle francese, che sacrificò in quel contesto il fior fiore delle unità paracadutiste e della legione Straniera.

Rilegato, 16 x 24 cm. pag. 368 con varie foto b/n e colori

Testo in lingua inglese

Stampato nel 2018 da Osprey

VATERLAND S.A.S di Alberto Manca & C. - sede legale: Solarussa ( OR ) via Azuni 21 CAP. 09077 - partita IVA 01152870950 - REA 134686
MOAI Studio Milano
Joomla template freaks