Fascismo - Gli ultimi giorni di Mussolini

Intorno alla fine di Benito Mussolini e alle tante, contrastanti versioni che nel corso del tempo hanno tentato di ricostruire gli ultimi giorni del Duce, dalla disperata fuga sino all'esecuzione e alla macabra esposizione del cadavere a Milano, molto resta ancora da chiarire. Se già nell'immediato dopoguerra si erano levate le prime voci dissenzienti intorno alla vulgata ufficiale, a partire dagli anni Sessanta ha iniziato a diffondersi una vasta letteratura sull'argomento, ricca di spunti d'indagine e misteri irrisolti. Dalla sparizione del "tesoro di Dongo" all'ipotesi della "doppia esecuzione", dalla caccia ai "diari del Duce" sino all'inquietante ruolo (adombrato, tra gli altri, dall'ultimo De Felice) che potrebbero aver giocato i servizi segreti stranieri nella fine del dittatore, tutto è stato rimesso in discussione e sottoposto a inchiesta. E, al di là del furore ideologico che in passato ha animato alcune ricerche, ciò si deve anche alla pubblicazione di documenti d'archivio prima indisponibili, e quindi all'emergere di nuove e credibili testimonianze che contraddicono molte delle precedenti. Pierre Milza, storico del fascismo e autore di una monumentale biografia su Mussolini, traccia oggi un bilancio (quasi) definitivo sulla questione, guidandoci con autorevolezza nel labirinto delle interpretazioni.

Cartonaro con sovracopertina 14 x 21 cm. pag. 364

Stampato nel 2011 da Longanesi

Condizioni del libro: usato in ottime condizioni
giorni9

Prezzo:
Prezzo di vendita: 20,00 €
48h.gif
Descrizione

Pierre Milza

Intorno alla fine di Benito Mussolini e alle tante, contrastanti versioni che nel corso del tempo hanno tentato di ricostruire gli ultimi giorni del Duce, dalla disperata fuga sino all'esecuzione e alla macabra esposizione del cadavere a Milano, molto resta ancora da chiarire. Se già nell'immediato dopoguerra si erano levate le prime voci dissenzienti intorno alla vulgata ufficiale, a partire dagli anni Sessanta ha iniziato a diffondersi una vasta letteratura sull'argomento, ricca di spunti d'indagine e misteri irrisolti. Dalla sparizione del "tesoro di Dongo" all'ipotesi della "doppia esecuzione", dalla caccia ai "diari del Duce" sino all'inquietante ruolo (adombrato, tra gli altri, dall'ultimo De Felice) che potrebbero aver giocato i servizi segreti stranieri nella fine del dittatore, tutto è stato rimesso in discussione e sottoposto a inchiesta. E, al di là del furore ideologico che in passato ha animato alcune ricerche, ciò si deve anche alla pubblicazione di documenti d'archivio prima indisponibili, e quindi all'emergere di nuove e credibili testimonianze che contraddicono molte delle precedenti. Pierre Milza, storico del fascismo e autore di una monumentale biografia su Mussolini, traccia oggi un bilancio (quasi) definitivo sulla questione, guidandoci con autorevolezza nel labirinto delle interpretazioni.

Cartonaro con sovracopertina 14 x 21 cm. pag. 364

Stampato nel 2011 da Longanesi

Condizioni del libro: usato in ottime condizioni

VATERLAND S.A.S di Alberto Manca & C. - sede legale: Solarussa ( OR ) via Azuni 21 CAP. 09077 - partita IVA 01152870950 - REA 134686
MOAI Studio Milano
Joomla template freaks