Il San Marco in Cina

Questo libro, unico nel suo genere, è un preciso approfondimento storico che nasce dal lontano 1868, quando la Regia Marina decise, come conseguenza alle decisioni di politica estera e commerciale dell'Italia dell'epoca, di "mettere su" dei rapporti commerciali con la Cina. Ricordiamo che nel 1861, pochi anni prima, venivano costituite le compagnie da sbarco e il Corpo Fanteria Real Marina da Camillo Benso di Cavour, soprannominati i "bersaglieri del mare", perché avevano la divisa dei bersaglieri, ma con 2 differenti identificazioni: sul cappello piumato portavano una coccarda azzurra con l'ancora (i bersaglieri portavano la coccarda tricolore con le 2 trombe incrociate) e 2 ancore ricamate sui polsi delle casacche. Questi reparti intervennero nel 1900 collaborando con altre nazioni nel salvataggio e nella difesa delle popolazioni e terre date in concessione dalla Cina all'Italia. Durante questi fatti d'arme, gli Italiani, comandati da Giuseppe Sirianni, protessero missionari, uomini e donne italiane e cinesi contro i Boxer. Si lamentò un nostro caduto: Ermanno Carlotto, ufficiale della Regia Marina. I reparti di Marina ritornarono nel grande paese asiatico, dopo il 1924 (con la denominazione di Battaglione Italiano in Cina, e in seguito Battaglione San Marco), per decisione del Re, di Mussolini e di Giuseppe Sirianni, Ministro della Guerra di quei tempi, con il compito di controllare e proteggere località cinesi del protettorato regio italiano. Questi reparti rimasero fino al 1942, anche durante l'attacco del Giappone alla Cina. il volume, molto ben illustrato con 530 immagini b/n e a colori (alcune di queste immagini ritraggono la caserma Ermanno Carlotto, sede dei fanti di marina a Tien-Tzin) racconta le gesta del Battaglione Italiano San Marco, in Cina, cercando di fare luce su avvenimenti poco conosciuti dal pubblico italiano.

Rilegato, 21 x 29,5 cm. pag. 384 con circa 530 fotografie in b/n e a colori. foto b/n

Stampato nel 2019 da Edizionio Veterani San
cina5

Prezzo:
Prezzo di vendita: 60,00 €
ordinazione.gif
Descrizione

Sergio Jacuzzi

Questo libro, unico nel suo genere, è un preciso approfondimento storico che nasce dal lontano 1868, quando la Regia Marina decise, come conseguenza alle decisioni di politica estera e commerciale dell'Italia dell'epoca, di "mettere su" dei rapporti commerciali con la Cina. Ricordiamo che nel 1861, pochi anni prima, venivano costituite le compagnie da sbarco e il Corpo Fanteria Real Marina da Camillo Benso di Cavour, soprannominati i "bersaglieri del mare", perché avevano la divisa dei bersaglieri, ma con 2 differenti identificazioni: sul cappello piumato portavano una coccarda azzurra con l'ancora (i bersaglieri portavano la coccarda tricolore con le 2 trombe incrociate) e 2 ancore ricamate sui polsi delle casacche. Questi reparti intervennero nel 1900 collaborando con altre nazioni nel salvataggio e nella difesa delle popolazioni e terre date in concessione dalla Cina all'Italia. Durante questi fatti d'arme, gli Italiani, comandati da Giuseppe Sirianni, protessero missionari, uomini e donne italiane e cinesi contro i Boxer. Si lamentò un nostro caduto: Ermanno Carlotto, ufficiale della Regia Marina. I reparti di Marina ritornarono nel grande paese asiatico, dopo il 1924 (con la denominazione di Battaglione Italiano in Cina, e in seguito Battaglione San Marco), per decisione del Re, di Mussolini e di Giuseppe Sirianni, Ministro della Guerra di quei tempi, con il compito di controllare e proteggere località cinesi del protettorato regio italiano. Questi reparti rimasero fino al 1942, anche durante l'attacco del Giappone alla Cina. il volume, molto ben illustrato con 530 immagini b/n e a colori (alcune di queste immagini ritraggono la caserma Ermanno Carlotto, sede dei fanti di marina a Tien-Tzin) racconta le gesta del Battaglione Italiano San Marco, in Cina, cercando di fare luce su avvenimenti poco conosciuti dal pubblico italiano.

Rilegato, 21 x 29,5 cm. pag. 384 con circa 530 fotografie in b/n e a colori. foto b/n

Stampato nel 2019 da Edizionio Veterani San Marco

VATERLAND S.A.S di Alberto Manca & C. - sede legale: Solarussa ( OR ) via Azuni 21 CAP. 09077 - partita IVA 01152870950 - REA 134686
MOAI Studio Milano
Joomla template freaks