Ultimi arrivi - news
Selezione Tematica - Thematic Selection
28,00 €
26,00 €
30,00 €
33,00 €
30,00 €
40,00 €
18,50 €
25,00 €
69,00 €
13,00 €
18,00 €
15,00 €


Unternehmen Ilse - 5. Ss-Panzer Division "Wiking" Eastern Poland 27 April 1944

UNTERNEHMEN ILSE (Operazione "Ilse") è un resoconto visivo di una delle battaglie più fotografate ma meno conosciute sul fronte orientale durante la Seconda Guerra Mondiale. Venne condotto dal 56° Corpo di Panzer il 27 aprile 1944 nell'area ovest e sud-ovest della città polacca di Kovel, che era stata circondata da due eserciti sovietici, prima che un esercito combinato e le forze di soccorso delle Waffen-SS si facessero strada attraverso il dispositivo sovietico e liberarono la guarnigione.Tuttavia, Kovel rimaneva collegata al mondo esterno solo da una stretta striscia di terra continuamente minacciata dalle forze dell'Armata Rossa. Lo scopo dell'Operazione "Ilse" era quello di completare la liberazione di Kovel, distruggere tutte le forze dell'Armata Rossa a ovest del fiume Turiya e liberare la linea ferroviaria nord-sud. Oltre alla malconcia Divisione "Wiking" delle Waffen-SS, del Gruppenfuhrer Gille, vi presero parte anche altre unità dell'esercito tedesco, tra cui tre divisioni di fanteria (la 131a, la 342a e la 253a), la 1a Brigata Ski-Jager, il Gruppo di battaglia Lippert (francese) e un battaglione d'assalto d'élite. In aggiunta alla considerevole potenza di combattimento riunita per questa operazione, aspettavano di entrare in azione diversi squadroni di bombardieri in picchiata Stuka Ju-87 della Luftwaffe. Prevista per durare diversi giorni, l'operazione è stata effettuata con tale forza e determinazione, aiutata in gran parte dalla 5. Divisione SS-Panzer "Wiking", è stata in grado di raggiungere i suoi obiettivi entro la mezzanotte dello stesso giorno iniziale, distruggendo ben 5 divisioni sovietiche di fanteria che circondano Kovel. Attraverso una fortuita convergenza di eventi, questa offensiva è stata registrata dall'inizio alla fine da tre fotografi: due SS-Kriegsberichters (SS-KB, corrispondenti di guerra) Ernst Kurbjuhn e Alois Jarolim e da un fotografo del III Battailion, SS-Panzergrenadier Regiment 9 "Germania": Lensman Ernst Baumann. Le immagini
ilse
wiking1
wiking2
wiking3

Prezzo:
Prezzo di vendita: 165,00 €
ordinazione.gif
Descrizione

Douglas E. Nash - Remy Spezzano

UNTERNEHMEN ILSE (Operazione "Ilse") è un resoconto visivo di una delle battaglie più fotografate ma meno conosciute sul fronte orientale durante la Seconda Guerra Mondiale. Venne condotto dal 56° Corpo di Panzer il 27 aprile 1944 nell'area ovest e sud-ovest della città polacca di Kovel, che era stata circondata da due eserciti sovietici, prima che un esercito combinato e le forze di soccorso delle Waffen-SS si facessero strada attraverso il dispositivo sovietico e liberarono la guarnigione.Tuttavia, Kovel rimaneva collegata al mondo esterno solo da una stretta striscia di terra continuamente minacciata dalle forze dell'Armata Rossa. Lo scopo dell'Operazione "Ilse" era quello di completare la liberazione di Kovel, distruggere tutte le forze dell'Armata Rossa a ovest del fiume Turiya e liberare la linea ferroviaria nord-sud. Oltre alla malconcia Divisione "Wiking" delle Waffen-SS, del Gruppenfuhrer Gille, vi presero parte anche altre unità dell'esercito tedesco, tra cui tre divisioni di fanteria (la 131a, la 342a e la 253a), la 1a Brigata Ski-Jager, il Gruppo di battaglia Lippert (francese) e un battaglione d'assalto d'élite. In aggiunta alla considerevole potenza di combattimento riunita per questa operazione, aspettavano di entrare in azione diversi squadroni di bombardieri in picchiata Stuka Ju-87 della Luftwaffe. Prevista per durare diversi giorni, l'operazione è stata effettuata con tale forza e determinazione, aiutata in gran parte dalla 5. Divisione SS-Panzer "Wiking", è stata in grado di raggiungere i suoi obiettivi entro la mezzanotte dello stesso giorno iniziale, distruggendo ben 5 divisioni sovietiche di fanteria che circondano Kovel. Attraverso una fortuita convergenza di eventi, questa offensiva è stata registrata dall'inizio alla fine da tre fotografi: due SS-Kriegsberichters (SS-KB, corrispondenti di guerra) Ernst Kurbjuhn e Alois Jarolim e da un fotografo del III Battailion, SS-Panzergrenadier Regiment 9 "Germania": Lensman Ernst Baumann. Le immagini potenti e toccanti scattate da Baumann nella sua capacità non ufficiale rivelano l'occhio di un artista di grande talento, mentre quelle prese dai suoi due compagni SS-KB dimostrano un livello di abilità che è più indicativo della loro formazione specialistica fotografica della Propaganda Company. Collettivamente, le loro immagini presentano una cronaca visiva intima e dinamica di questa operazione militare mai vista prima. Utilizzando il più avanzato software di arti grafiche, RZM Publishing ha ampliato e aggiornato le immagini originali per fornire al lettore un'esperienza che è ulteriormente migliorata da una narrativa completa e da mappe operative compilate da fonti precedentemente non sfruttate. Scattate da una prospettiva in prima linea, le foto catturano il pericolo e l'eccitazione della guerra meccanizzata a distanza ravvicinata, con una particolare enfasi sul Reggimento panzer della "Wiking" che includeva un battaglione dotato di nuovi carri "Panther". Unternehmen Ilse è un libro di particolare interesse per gli storici e gli appassionati del Fronte orientale e delle Waffen-SS in particolare che apprezzano gli alti standard di produzione e la meticolosa ricerca per cui RZM Publishing è rinomata.

Rilegato, 31 x 31 cm. pag. 328 completamente illustrato con foto b/n e cartine

Testo in lingua inglese

Stampato nel 2019 da RZM

 

 

 

Il Portogallo nelle Guerre d'Oltremare - Dottrina operativa e operazioni di controinsurrezione in Africa (1961-1974)

 

 

 Questo libro, scritto dal Prof. John P. Cann, il più grande esperto nordamericano del metodo portoghese di contrasto alla Guerra Subversiva è un testo inedito in Italia. Pubblicato negli USA nel 1997, rappresenta ancora oggi un libro imperdibile per gli analisti italiani di Counterinsurgency (COIN) e, più in generale, per gli studiosi delle tecniche di soppressione delle forme di sovversione politica e militare.
Il merito del Professore Cann non è solo quello di aver voluto interpretare i fatti descritti dal punto di vista dei militari che concepirono e realizzarono l'approccio portoghese al COIN, ma è soprattutto quello di aver voluto analizzare una esperienza militare tatticamente vincente, ma spesso ignorata dagli storici e dagli esperti di Controinsorgenza.
Infatti, nonostante fosse diplomaticamente isolato ed economicamente limitato, il Portogallo riuscì con uno sforzo logistico impressionante, a condurre e a vincere contemporaneamente, per più di dieci anni, tre operazioni di Counterinsurgency in tre Teatri Operativi differenti: Angola (1961-1974), Guinea Bissau (1963-1974) e Mozambico (1964-1974). Una capacità che ha equivalenti storici solamente nella efficenza delle legioni romane ai tempi dell'Impero dei Cesari.
Un libro, inoltre, che nella sua versione italiana è arricchito, proprio per il nostro pubblico, da una inedita introduzione dell'autore il quale fornisce ulteriori spunti di riflessione su cosa rappresentò allora, in termini di innovazioni dottrinali, l'approccio portoghese alla Controinsorgenza

 

 

Le SS del Toson d'Oro - Volontari valloni e fiamminghi nelle Waffen-SS

 

 

 

 

 "Le SS del Toson d'Oro", scritto da Saint Loup nel 1975, è un libro dedicato ai volontari valloni e fiamminghi che combatterono nelle Waffen SS durante l'ultimo conflitto mondiale. Il ritmo incalzante della narrazione accompagna il lettore tra i combattimenti sul fronte russo descrivendo in modo vivido i sentimenti, le idee e le opinioni dei protagonisti di quei giorni drammatici. Emergono così, come in un'opera wagneriana, gli ultimi cavalieri del Toson d'Oro. Ovvero, i detentori della Croce di Ferro di prima classe. I quali rappresentarono per l'autore una nuova aristocrazia guerriera, sorta dai campi di battaglia, che intendeva ricreare un Medioevo rivisitato in chiave moderna sotto le insegne del Terzo Reich.

 

 

VATERLAND S.A.S di Alberto Manca & C. - sede legale: Solarussa ( OR ) via Azuni 21 CAP. 09077 - partita IVA 01152870950 - REA 134686
MOAI Studio Milano
Joomla template freaks