Napoleone I - Da Austerlitz a Friedland scritti discorsi bollettini 1805-1807

In occasione del 250° Anniversario della nascita di Napoleone I, abbiamo voluto commemorare l'avvenimento presentando le più gloriose tra le campagne militari dell'Impero, quelle del 1805 e del 1806-1807, attraverso le parole stesse dell'Imperatore: dai leggendari Bollettini della Grande Armée ai proclami, alle lettere sia quelle ufficiali indirizzate al Senato francese ed ai sovrani nemici ed alleati, sia quelle private dirette a Giuseppina, che ci danno un quadro più intimo e personale di Napoleone in guerra; documenti spesso difficilmente reperibili in italiano qui riuniti per la prima volta. Sfilano in tal modo davanti agli occhi le folgoranti vittorie di Ulm e di Austerlitz, di Jena e di Friedland, ma anche il carnaio di Eylau, la pace di Presburgo, la conquista del Regno di Napoli, il Blocco Continentale e l'incontro con lo zar Alessandro I a Tilsitt. Sono pagine importanti non soltanto dal punto di vista storico ma anche da quello letterario: Leonardo Sciascia ha scritto che se Napoleone non fosse stato Napoleone sarebbe stato Stendhal; e Guido Gerosa: i suoi proclami sono i testi più belli della storia contemporanea... Il volume, curato da uno dei maggiori storici militari italiani, Pierluigi Romeo di Colloredo Mels, è impreziosito dagli splendidi lavori che il colonnello Stefano Manni dell'Isola di Torre Maìna, Soldato ed Artista con la maiuscola, ha dedicati alla Grande Epoque. L'opera è pubblicata sotto il patrocinio dell'Associazione Aristocrazia Europea.

Brossura, 20,5 x 25 cm. pag. 98 illustrato con numerose tavole e cartine a colori

Stampato nel 2019 da Soldiershop
napoleone8

Price:
Sales price: 35,00 €
ordinazione.gif
Description

Pierluigi Romeo di Colloredo Mels

In occasione del 250° Anniversario della nascita di Napoleone I, abbiamo voluto commemorare l'avvenimento presentando le più gloriose tra le campagne militari dell'Impero, quelle del 1805 e del 1806-1807, attraverso le parole stesse dell'Imperatore: dai leggendari Bollettini della Grande Armée ai proclami, alle lettere sia quelle ufficiali indirizzate al Senato francese ed ai sovrani nemici ed alleati, sia quelle private dirette a Giuseppina, che ci danno un quadro più intimo e personale di Napoleone in guerra; documenti spesso difficilmente reperibili in italiano qui riuniti per la prima volta. Sfilano in tal modo davanti agli occhi le folgoranti vittorie di Ulm e di Austerlitz, di Jena e di Friedland, ma anche il carnaio di Eylau, la pace di Presburgo, la conquista del Regno di Napoli, il Blocco Continentale e l'incontro con lo zar Alessandro I a Tilsitt. Sono pagine importanti non soltanto dal punto di vista storico ma anche da quello letterario: Leonardo Sciascia ha scritto che se Napoleone non fosse stato Napoleone sarebbe stato Stendhal; e Guido Gerosa: i suoi proclami sono i testi più belli della storia contemporanea... Il volume, curato da uno dei maggiori storici militari italiani, Pierluigi Romeo di Colloredo Mels, è impreziosito dagli splendidi lavori che il colonnello Stefano Manni dell'Isola di Torre Maìna, Soldato ed Artista con la maiuscola, ha dedicati alla Grande Epoque. L'opera è pubblicata sotto il patrocinio dell'Associazione Aristocrazia Europea.

Brossura, 20,5 x 25 cm. pag. 98 illustrato con numerose tavole e cartine a colori

Stampato nel 2019 da Soldiershop

VATERLAND S.A.S di Alberto Manca & C. - sede legale: Solarussa ( OR ) via Azuni 21 CAP. 09077 - partita IVA 01152870950 - REA 134686
MOAI Studio Milano
Joomla template freaks