L'impero britannico e il governo delle colonie - Il Board of Trade and Plantations (secc. XVII-XVIII)

.All'indomani della Gloriosa rivoluzione, l'Inghilterra visse una fase caratterizzata da un radicale cambiamento. Il sovrano, Guglielmo d'Orange, si trovò a gestire una tanto profonda quanto indispensabile riforma di alcuni organi dello Stato, soprattutto alla luce dell'espansione coloniale, con la conseguente acquisizione di vasti territori che abbisognavano di un efficiente sistema di controllo politico e amministrativo. A tale necessità avrebbe dovuto rispondere il Board of Trade and Plantations, un organismo dal quale, a partire dal 1696, sarebbero passati qualsiasi comunicazione e provvedimento relativi alla politica e all'economia delle colonie. Del Board avrebbe fatto parte anche lo stesso John Locke, ritenuto il padre del liberalismo classico.

Brossura, 15 x 21 cm. pag. 154

Stampato nel 2020 da Carocci
britannico

Prezzo:
Prezzo di vendita: 17,00 €
ordinazione.gif
Descrizione

Fausto Ermete Carbone

All'indomani della Gloriosa rivoluzione, l'Inghilterra visse una fase caratterizzata da un radicale cambiamento. Il sovrano, Guglielmo d'Orange, si trovò a gestire una tanto profonda quanto indispensabile riforma di alcuni organi dello Stato, soprattutto alla luce dell'espansione coloniale, con la conseguente acquisizione di vasti territori che abbisognavano di un efficiente sistema di controllo politico e amministrativo. A tale necessità avrebbe dovuto rispondere il Board of Trade and Plantations, un organismo dal quale, a partire dal 1696, sarebbero passati qualsiasi comunicazione e provvedimento relativi alla politica e all'economia delle colonie. Del Board avrebbe fatto parte anche lo stesso John Locke, ritenuto il padre del liberalismo classico.

Brossura, 15 x 21 cm. pag. 154

Stampato nel 2020 da Carocci

VATERLAND S.A.S di Alberto Manca & C. - sede legale: Solarussa ( OR ) via Azuni 21 CAP. 09077 - partita IVA 01152870950 - REA 134686
MOAI Studio Milano
Joomla template freaks