War at sea in the middle ages and the renaissance

Questo volume presenta uno studio sulla guerra marittima a cavallo tra il Medioevo e il rinascimento e, al contempo anche un'introduzione alla storia navale e marittima, che tanto influenzò le vicende delle maggiori potenze dell'epoca nel periodo preso in considerazione di quattro secoli e mezzo. Il libro che, offre conclusioni generali sul ruolo e le caratteristiche dei paesi che possiedevano forze marittime prima del 1650, sfrutta i contributi più eccellenti relativi al periodo considerato: L'esame delle milizie navali nel Mar Baltico, le flotte permanente nel Mediterraneo, le flotte di contratto e l'uso della rappresaglia per fini politici. Tutti questi aspetti, illustrano ed analizzano, la varietà e la complessità della potenza navale da parte dei paesi che nel periodo storico compresto tra l'anno 1000 e il 1650, possedevano una potenza marittima. Gli studi presentati, sono opera di alcuni tra i migliori studiosi europei, americani e australini e ci permettono di capire concetti come l'uso politico della forza marittima, la relazione tra potenza navale, progresso tecnologico ed espansione territtoriale e, non ultimo, le assolute peculiarità e il carattere unico della violenza in mare in quel frangente stiorico.

Rilegato, 15,5 x 23,5 cm pag. 292 circa 20 illustrazioni e mappe b/N

Testo in lingua inglese

Stampato 2003 nel da Boydell Press
war2

Price:
Sales price: 74,00 €
ordinazione.gif
Description

John B. Hattendorf - Richard W. Unger

Questo volume presenta uno studio sulla guerra marittima a cavallo tra il Medioevo e il rinascimento e, al contempo anche un'introduzione alla storia navale e marittima, che tanto influenzò le vicende delle maggiori potenze dell'epoca nel periodo preso in considerazione di quattro secoli e mezzo. Il libro che, offre conclusioni generali sul ruolo e le caratteristiche dei paesi che possiedevano forze marittime prima del 1650, sfrutta i contributi più eccellenti relativi al periodo considerato: L'esame delle milizie navali nel Mar Baltico, le flotte permanente nel Mediterraneo, le flotte di contratto e l'uso della rappresaglia per fini politici. Tutti questi aspetti, illustrano ed analizzano, la varietà e la complessità della potenza navale da parte dei paesi che nel periodo storico compresto tra l'anno 1000 e il 1650, possedevano una potenza marittima. Gli studi presentati, sono opera di alcuni tra i migliori studiosi europei, americani e australini e ci permettono di capire concetti come l'uso politico della forza marittima, la relazione tra potenza navale, progresso tecnologico ed espansione territtoriale e, non ultimo, le assolute peculiarità e il carattere unico della violenza in mare in quel frangente stiorico.

Rilegato, 15,5 x 23,5 cm pag. 292 circa 20 illustrazioni e mappe b/N

Testo in lingua inglese

Stampato 2003  nel da Boydell Press

VATERLAND S.A.S di Alberto Manca & C. - sede legale: Solarussa ( OR ) via Azuni 21 CAP. 09077 - partita IVA 01152870950 - REA 134686
MOAI Studio Milano
Joomla template freaks